Nell’ambito del programma Horizon 2020 è stato lanciato un nuovo bando relativo all’azione pilota “Innovation Associate”, diretta a promuovere la mobilità dei ricercatori presso le imprese (in particolare PMI e start-up) di altri Paesi Membri dell’UE. L’obiettivo del Bando è quello di favorire la mobilità transnazionale di specialisti e ricercatori, sopperendo in tal modo alla carenza di queste figure sul mercato nazionale.

Il Bando è rivolto ai ricercatori in possesso di un titolo PhD (o equivalente) e offre loro la possibilità di lavorare per un periodo massimo di 12 mesi all’interno dell’impresa. L’Unione Europea si farà carico di tutti i costi legati alla figura dell’"Innovation Associate", cioè i costi del personale, le spese di trasferimento (come costi legati al visto, al viaggio della persona e della sua famiglia, alla traduzione dei certificati) e di formazione. Le aziende interessate (PMI e start-up) saranno tenute a pubblicizzare i posti vacanti attraverso il Portale Euraxess, che consente il matchmaking fra le controparti.

Al Bando possono partecipare le PMI e le start-up che hanno sede negli Stati Membri dell’UE o nei Paesi associati al Programma Horizon 2020.

Scadenza per la presentazione delle proposte: 15 gennaio 2020.

Per maggiori informazioni: http://bit.ly/2lCN9bw